Protagonista della Tua Vita, del Tuo Lavoro, anche nel Web
Come scrivere per il blog
Web Marketing

Come scrivere per il blog: strategie di content marketing

Un blog o un sito web possono essere interessanti strumenti per fare marketing purché siano adeguatamente curati e vengano utilizzate strategie personalizzate mirate all’affermazione del Brand. Un’adeguata politica di crescita e affermazione permetterà di raggiungere risultati concreti e soddisfacenti, arrivando ad ottenere conversioni e revenue grazie ai giusti contenuti.

Capita spesso di vedere blog e siti web  con interessanti potenziali  ma che, per varie cause,  non decollano.

La conoscenza del content marketing e delle sue regole deve necessariamente essere  un punto di riferimento  da seguire per valorizzare il tuo sito e ricavarne un buon fatturato.

Cosa si intende per content marketing e a cosa serve?

Il Content Marketing è una strategia di mercato basata sui contenuti di qualità, sviluppati ad hoc per conseguire gli obbiettivi stabiliti.

Cosa è necessario fare? Si deve studiare un’apposita strategia di marketing fatta di passi successivi che permettano al sito di guadagnare visibilità attraverso il posizionamento sui motori di ricerca e un’adeguata presenza sui social per ottenere risultati importanti, e quindi guadagni, dal nostro sito o blog attraverso i suoi contenuti.

Bisogna lavorare su ogni tipo di content: non solo i testi ma anche sui video,le  foto, le stesse app. Tutto deve contribuire alla visibilità e, quindi, deve essere sviluppato allo scopo di avere il massimo impatto sul lettore che dovrà trasformarsi in acquirente o utilizzatore.

Di seguito, ecco alcuni consigli finalizzati ad ottenere il massimo risultato dallo sviluppo di contenuti:

Contenuti di qualità: Ciò che scriviamo deve essere grammaticalmente corretto , comprensibile e reperito da fonti preziose e  affidabili.

  • Scrivere in modo chiaro e semplice con frasi concise evita di annoiare e stressare il lettore, che trovandosi appesantito, abbandonerà la lettura. Regoliamoci all’incirca sulle 25 parole a periodo;
  • Fare sempre riferimenti a fatti e fonti concrete realmente verificabili ;
  • Usare liste e schemi se necessario ;
  • Non introdurre dettagli fuorvianti e inutili che potrebbero rendere poco scorrevole la lettura. Nel caso introdurre un ipertesto o un link su cui cliccare per approfondire;

Coinvolgere il lettore: sebbene le frasi debbano essere semplici e di facile lettura, il contenuto non deve essere troppo sbrigativo e sintetico.

Più riusciamo a trattenere il lettore all’interno del nostro sito/blog,  più possiamo  stimolare il suo interesse attraverso argomenti finalizzati ad ottenere condivisioni e collegamenti anche verso gli altri nostri content (backlinks).

Dal punto di vista SEO, le ricerche degli strumenti per Seo CoSchedule e SERPIQ mettono in luce che la lunghezza del contenuto è direttamente proporzionale al posizionamento sui motori di ricerca.

  • Scrivere tanto non basta, bisogna cercare di individuare i giusti collegamenti e argomentare in modo pertinente.
  • diamo sempre al lettore la possibilità ma, soprattutto, la scelta di approfondire, offrendogli dei links collegati al nostro articolo: è importantissimo che il lettore si senta a suo agio, guidato nella scelta ma allo stesso tempo indipendente.
  • I links che inseriamo devono essere accattivanti e i collegamenti (backlinks) devono essere pertinenti con l’argomento di ricerca.
  • Anche le immagini devono essere ben studiate e appropriate, spesso i lettori vengono attratti in prima istanza proprio da un’immagine ben scelta.
  • È importante organizzare bene il sito, attraverso specifici Topics, con un ordine gerarchico che faciliti il lettore nel destreggiarsi nel nostro mondo web; infatti se il lettore che si ritrovi in un ambiente poco organizzato, confusionario e dispersivo, avrà difficoltà nel trovare quel che cerca e di conseguenza si spazientirà e cercherà altrove. Cosa che non deve assolutamente accadere in un blog di successo.

Individuare il target, cioè il pubblico al quale vuoi rivolgerti. I blog troppo dispersivi e vari, dove si trova un po’ di tutto,  hanno ormai troppa concorrenza. Affrontare invece argomenti specifici, riferiti a un target più limitato, aiuterà a fidelizzare il lettore che saprà quindi dove trovare ciò che cerca e in questo modo terrà come punto di riferimento il nostro sito.

  • Per il tuo pubblico, individua i temi più specifici e che ti appassionano, scrivi in modo accattivante.
  • Individua le parole chiave adatte da abbinare al tuo content, che permetteranno di posizionare il tuo sito nella query degli utenti. Questa ricerca è fondamentale per capire cosa cercano gli utenti. Aiutati con lo strumento di Google AdWords per  la pianificazione e la ricerca delle parole chiave (Keyword Planner).
  • I contenuti devono essere sempre in voga e generare un interesse duraturo nel tempo, non ‘’meteore e mode del momento’’ che nel tempo di una settimana andranno a finire nel dimenticatoio;

Uso degli strumenti SEO, il cui scopo è ottimizzare il tuo sito web e misurarne il posizionamento, ma evita di trasformare il tuo operato in un contenitore di nozioni, automatico ed impersonale. I lettori si devono affezionare, fidelizzare e le loro esigenze vengono per prime.

  • Aggiorniamo le nostre competenze non solo informatiche e SEO , ma anche sociali: perché è alla società che ci stiamo rivolgendo.
  • Teniamo d’occhio il nostro target di riferimento, tenendo conto che le esigenze dei lettori possono cambiare e si sviluppano o addirittura trasformano nel tempo.
  • Ciò che scriviamo deve essere sfruttabile e fruibile nel concreto, cioè utile al nostro lettore: dobbiamo assicurarci e assicurargli che nel nostro sito troverà quello di cui ha bisogno.

Chiediamoci sempre cosa vogliono i lettori e come metterli a proprio agio.
Perché sono loro che muovono il nostro traffico.

 

(Visited 9 times, 1 visits today)