Protagonista della Tua Vita, del Tuo Lavoro, anche nel Web
Psycho IdentityStorytellingWeb Marketing

Ma il tuo brand che archetipo è?

La personalità del brand e la sua missione concreta
Di Anna Fata

Oggi più che mai viviamo in un modo popolato dal simbolismo.

Questo vale in modo particolare per tutto ciò che vendiamo e acquistiamo, a cominciare da noi stessi. Ogni buona storia finalizzata al coinvolgimento, identificazione, emozione e azione deve basarsi su un retroterra comune ancestrale che tutti riconosciamo, consciamente o inconsciamente, come nostro. Questo è il vero segreto.

In questo senso ritorna ampiamente attuale lo psicoanalista Jung  e in modo particolare la sua teoria degli archetipi. Secondo Jung esistono 4 quadranti della personalità e 3 personalità archetipiche per ciascun quadrante.

Nel primo quadrante si trovano le personalità orientate alla realizzazione del sé e alla conservazione dell’ordine costruito. Ricercano in sé le risposte alle questioni della vita e offrono un loro punto di vista delle cose.
Nel secondo quadrante vi sono le personalità orientate alla realizzazione del sé e al cambiamento o alla libertà. Ricercano interiormente la verità, sono dirette verso il cambiamento, l’evoluzione per il futuro.
Nel terzo quadrante ci sono le personalità volte all’appartenenza a un gruppo e al cambiamento dello status quo, investono non solo su di sé, ma anche nelle relazioni.
Nel quarto quadrante si trovano le personalità dirette all’appartenenza a un gruppo, alla conservazione dell’ordine prestabilito, strutturano la loro esistenza in base all’appartenenza a un gruppo e alle relazioni.

In base a tale teoria derivano 12 personalità archetipiche che fungono da moto ispiratore per i personaggi che si possono dare vita per caratterizzare e animare il brand, personale o aziendale che sia. Oggi sempre più aziende dimostrano di seguire questo schema narrativo nel proprio storytelling. Gli stessi loghi aziendali raccontano una storia con i loro colori.

Nello specifico, nel primo quadrante della realizzazione del sé e della conservazione dell’ordine troviamo:

Guida: i brand Guida sono leader, capi, personaggi autorevoli, che dettano regole, hanno potere, si oppongono al cambiamento, che non sia quello controllato da loro stessi, sono sicuri, stabili, certi. Il loro rischio è diventare autoritari, arroganti, incapaci di delegare. Un esempio è Mercedes;
Creatore: i brand Creatori sono artisti, inventori, innovatori, sognatori, amano creare qualcosa che duri nel tempo, che sopravviva loro. Il maggiore rischio è il perfezionismo. Un esempio è Lego;
Innocente: i brand Innocente sono ottimisti, utopisti, tradizionalisti, mistici, romantici, sognatori, amano il bello, i buoni sentimenti, sono spontanei, fiduciosi, emotivi, un po’ nostalgici, genuini, affidabili, onesti, si sacrificano per gli altri. Il rischio di questi brand è dipendere dagli altri, essere insicuri, ipersensibili. Un esempio è Dove.

dove

Nel secondo quadrante dell’orientamento alla realizzazione del sé e al cambiamento troviamo i seguenti archetipi:

Eroe: i brand Eroe sono guerrieri, salvatori, soldati, vincenti, sono coraggiosi, fiduciosi, disciplinati, motiva tori, di successo, ispirano gli altri, risolvono problemi. La loro più grande paura è la vulnerabilità. Nike è un esempio;
Esploratore: i brand Esploratori sono indipendenti, anticonformisti, avventurosi, idealisti, coraggiosi, esploratori, autentici, liberi, sono precursori dei tempi, esprimono la loro individualità in modo aperto, schietto. La loro più grandi paure sono il conformismo, la noia, il vuoto interiore. Un esempio è Patagonia;
Saggio: i brand Saggi sono orientati alla comprensione della realtà, di se stessi, del mondo, coltivano saggezza, ricerca interiore, contemplazione, studio, pensiero libero, hanno fiducia n un mondo migliore, guidano gli altri, ispirano. Il più grande timore per loro è l’ignoranza. Un esempio è Audi.

audi

Nel terzo quadrante dell’orientamento all’appartenenza a un gruppo e al cambiamento delle situazioni vi sono i successivi archetipi:

Mago: i brand Mago sono dotati di doni e virtù misteriose, arcane, d’immaginazione, capacità di visione, carisma, inventiva, leadership, capacità guaritrici, taumaturgiche, di comprensione dell’universo. Il maggiore timore riguarda le conseguenze impreviste, la perdita del controllo. Il rischio è diventare manipolatori. Questi brand portano i consumatori in altre dimensioni, sono innovativi, cambiano le regole di riferimento della loro categoria. Un esempio è Apple;
Buffone: i brand Folle sono folli, si godono la vita, si divertono, sono inclini a rompere schemi, stereotipi, sono sfidanti del potere. Il più grande timore per loro è sconfinare nella frivolezza, nella perdita di tempo. Questi brand aiutano a vivere la vita nel presente, a scatenare gli impulsi, la spontaneità, a godersi il proprio tempo, inducono il cambiamento, ridicolizzano la realtà. Un esempio è M&M’s;
Fuorilegge: i brand Fuorilegge sono ribelli, sfidanti, sono contro lo status quo,le leggi, le regole, la repressione della libertà, delle passioni. l timori maggiori sono non riuscire nelle proprie imprese e sconfinare nel crimine. Sono potenti, amorali, suscitano timore, paura. Un esempio è Diesel.

diesel

Nel quarto quadrante dell’oriento all’appartenenza di gruppo e al mantenimento dell’ordine precostituito troviamo i seguenti archetipi:

Amante: i brand Amante rappresentano il partner, l’amico intimo, affascinante, entusiasta, romantico, sensuale, appassionato, impegnato, sognatore, sono focalizzati sui sensi, la sessualità, aspirano ad un mondo migliore, ambiscono ad aiutare gli altri, ad avere una vita positiva, felice, di benessere. Il timore maggiore per loro è restare soli, non desiderati, non amati, il più grande rischio è diventare dipendenti dall’amore altrui fino a perdere la propria identità. Un esempio è Häagen-Dazs;
Uomo Qualunque: i brand Uomo Qualunque sono rappresentati da persone ordinarie, semplici, centrate sugli altri, fiduciose, amichevoli, realiste, empatiche, buone, che credono nell’uguaglianza degli esseri umani, basano la loro esistenza sul rapporto con gli altri, hanno una cultura di base. I loro timori più forti sono essere abbandonati ed esclusi dal gruppo. Un esempio è Ikea;
Caregiver: i brand Caregiver son tra i più diffusi e positivi, rappresentano sicurezza, rispetto, casa, continuità, valori solidi e duraturi, sono altruisti, amanti del prossimo come se stessi, compassionevoli, generosi, innocenti, puri, gentili, empatici, coerenti, fiduciosi. Il rischio per loro è essere sfruttati dagli altri. Un esempio è Mulino Bianco.

mulino bianco

(Visited 649 times, 1 visits today)

Lascia un commento