Protagonista della Tua Vita, del Tuo Lavoro, anche nel Web
Personal branding
Personal Branding

Guida al Personal Branding

Fare Personal Branding è un po’ come aprire un negozio in una strada commerciale, dove ci sono già molti stores di Brand famosi e conosciuti. Decine, centinaia di negozi, molti dei quali spesso vendono le stesse cose o lo stesso genere di prodotti, cercando di catturare l’attenzione dei passanti, cercando di convincerli che la propria merce è la migliore.

Le strategie utilizzate per raggiungere questo fine sono, più o meno, le stesse che userebbe chiunque cerchi di fare colpo ad un primo appuntamento o ad un colloquio di lavoro:  ci si mette in mostra, dando il meglio di sé, evidenziando le proprie migliori qualità o le qualità del proprio prodotto, ostentandolo in vetrine luminose, realizzate da veri professionisti, capaci di esaltare quel piccolo particolare che rende unico un prodotto, sfruttando nel migliore dei modi gli abbinamenti ed i contrasti dei colori, il posizionamento degli oggetti e la prospettiva, così come il gioco delle luci.

Così, l’ultimo arrivato che vuole mettersi in luce in un mondo che è una vera e propria giungla, deve combattere con le stesse armi, cercando di superare in abilità i concorrenti.

L’obbiettivo è farsi notare, provocare un’infatuazione nell’osservatore che, spesso, è anche già predisposto a comprare perché percorrere quella particolare via commerciale, scrutandone le vetrine, significa avere già un’idea che frulla nella mente e voler confrontare, comparare, qualità e prezzi, sostanzialmente si vuole già comprare e resta solo da scegliere cosa in base a considerazioni tutte personali che, però, possono essere influenzate.

Il professionista che acconcia le vetrine questo lo sa ed ogni cosa che vi dispone è frutto di una decisione presa alla luce di una precisa strategia atta a convincere il compratore che in quella vetrina c’è proprio ciò di cui ha bisogno, di cui non può più fare a meno e che deve essere sua al più presto.

Personal branding

Il Personal Branding è la stessa, ma con qualche difficoltà in più…

Parliamo di un mondo, quello dell’online, dove la concorrenza non si conta a decine o centinaia ma in decine di migliaia, dove per emergere e farsi notare non basta la buona volontà, l’essere bravi e nemmeno la fortuna, da sola, può bastare. L’intervento di un professionista del settore, di una persona non solo brava ma capace di trasformare un sito web in una vetrina luminosa grazie alla sapiente applicazione di un certosino lavoro realizzato sulla grafica, sui contenuti, sul miglior posizionamento possibile nelle risposte dei motori di ricerca per le keywords  specifiche di quel particolare sito.

Che cos’è il personal branding? Vediamo la definizione di Wikipedia:
Il personal branding è un processo attraverso cui una persona definisce i punti di forza (conoscenze, competenze, stile, carattere, abilità, ecc.) che la contraddistinguono in modo univoco, creando un proprio marchio personale, che comunica poi nel modo che reputa più efficace.

Sul web, più che ovunque, la cura dell’immagine, effettuata in modo da attribuire una precisa identità al proprio brand, è un aspetto fondamentale, occorre quindi pensare a tutto ciò che può attirare l’attenzione dell’utenza, trattenerla e conquistarne la fiducia. Va studiato tutto ciò che colpisca visivamente il potenziale utente, a partire da un logo che sia evocativo e perfettamente in armonia con il layout e l’aspetto del sito.

Questo non è un risultato raggiungibile dal primo che passa, occorrono esperienza, sensibilità e capacità di immedesimarsi nel brand stesso, curando tutti i particolari con la minuziosità di un amanuense.

I particolari fanno la differenza e per farla davvero occorre qualcuno capace di dare ad un sito quel qualcosa di unico e speciale che lo rende inconfondibile, associando il tutto al brand.

Una campagna di marketing capace di attirare l’attenzione sul web e di diventare virale deve comunicare un messaggio preciso e solo quello, un messaggio capace di colpire al cuore il potenziale utente e catturarlo, un messaggio capace di farlo innamorare.

Una vecchia campagna pubblicitaria televisiva aveva come slogan la frase “La potenza senza controllo è nulla”.

È così anche in una campagna di web marketing, puoi avere il sito più bello e funzionale del mondo, vendere prodotti di qualità altissima, essere un brand eccezionale ma se la gente non ti conosce è tutto inutile.

Un bravo professionista saprà indirizzarti e guidarti, si consulterà con te e ti suggerirà le migliori opzioni per guadagnare spazio commerciale e visibilità grazie ad un sapiente uso dei motori di ricerca ma anche dei social e di tutti quegli strumenti capaci di raggiungere, se ben usati, il più alto numero di potenziali utenti, sfruttando la capacità di identificare un preciso target cui mirare per ottimizzare sforzi ed investimenti.

Sei pronto per iniziare?

Intanto che decidi a quale professionista rivolgerti, ti daremo, nei prossimi articoli, una serie di strumenti che ti permetteranno di dialogare con lui sapendo di cosa si sta parlando, in modo che sarai in grado di comunicare il più chiaramente possibile le tue esigenze, risparmiando tempo e massimizzando l’efficienza. A questo scopo, ti faremo anche immedesimare nel suo punto di vista, così da permetterti di instaurare fin da subito un dialogo costruttivo con il professionista scelto che riuscirà, così, ad indicarti la strada migliore per valorizzare al massimo il tuo Brand e raggiungere i tuoi obbiettivi.

MINI GUIDA AL PERSONAL BRANDING

STAI LEGGENDO Guida al Personal Branding – introduzione
La prima impressione è quella che conta
Valorizzare sé stessi per valorizzare il prodotto
Promuovere un brand online, un lavoro da professionisti
Salvare un Brand con il piano B
Professione Personal Branding Manager: consigli
L’azienda sei Tu, Tu rappresenti il tuo Brand
Personal Branding e coerenza: valori e principi
Personal Branding: non smettere mai di migliorarsi

(Visited 36 times, 1 visits today)