Protagonista della Tua Vita, del Tuo Lavoro, anche nel Web
La prima impressione è quella che conta
Personal Branding

Personal Branding: La prima impressione è quella che conta

Quanto ti presenti ad un appuntamento sentimentale o ad un colloquio di lavoro, il primo impatto è fondamentale.

Ci si presenta dando il meglio di sé, curando ogni più piccolo particolare dell’aspetto, restando concentrati sulla conversazione per evitare di annoiare o sembrare dispersivo o troppo leggero. Sai esattamente quanto sia importante per te essere perfettamente nella parte e non lasci nulla al caso.

Come fare una buona impressione?

I particolari fanno la differenza e quindi avrai scelto una cravatta ad hoc, utilizzato un profumo adatto alla circostanza e indossato il tuo miglior abito, magari ti sarai consultato con un amico o un’amica per avere un consiglio su come vestirti e comportarti, avendo una strategia pronta per affrontare ogni eventuale circostanza che dovesse presentarsi.

La prima impressione è fondamentale, è quella che conta ed è su questo primo impatto che ti giocherai gran parte della tua credibilità futura con i tuoi utenti. Al primo incontro è necessario riuscire a trasmettere un’emozione positiva, essere interessanti e vincenti. Sapersi raccontare senza annoiare, trasmettendo la tua passione, catturando l’attenzione ed il lato emozionale del tuo interlocutore è l’obbiettivo; e quando lui / lei non parleranno di sé ma vorranno sapere di più su di te, saprai di avere vinto.

Attenzione, però. Mai andare oltre, mai promettere o raccontare più di quanto puoi effettivamente offrire: gli innamorati delusi, come i datori di lavoro delusi, una volta persi lo sono per sempre, non ti offriranno un’altra occasione. Per te, per il tuo Brand è la stessa cosa, è necessario essere sinceri e non cercare di vendere ciò che non si ha, un cliente deluso è un cliente perduto e, cosa ancora peggiore, un cliente deluso quasi sicuramente parlerà male di te e le cattive recensioni sono l’ultima cosa di cui hai bisogno per avere successo nella giungla del web marketing.

Internet ha la memoria lunga e le recensioni negative tornano sempre a galla

È fondamentale avere sempre in mente a chi stai parlando, devi sapere chi è il tuo target, ne devi conoscere i punti deboli ed i punti di forza, in definitiva, devi essere in grado di anticipare le sue esigenze e non annoiare, non diventare stucchevole. Devi sapere ascoltare, intuire cosa i tuoi utenti cercano, prima che siano loro a dirlo; non è così difficile come sembra, qualcuno che viene a cercare proprio te è già a conoscenza del tipo di servizi (o merci) che fornisci, è già predisposto, devi solo saperlo interpretare e per farlo sono necessarie le interazioni.

Ecco che emerge l’aspetto social

Attento, non è tutto così automatico. Non illuderti che una rondine faccia primavera e nemmeno devi scoraggiarti se all’inizio le cose sembreranno non andare bene. Ci vogliono pazienza, perseveranza ed il coraggio di osare, di stupire. In fondo, ce ne sono altri mille che offrono servizi o prodotti analoghi ai tuoi, perché un utente dovrebbe scegliere te ed il tuo Brand piuttosto che un altro?

L’utente va blandito e sedotto ma la concorrenza è così numerosa che l’utente tende a distarsi, a guardarsi intorno, a valutare altre proposte ed in questo deve stare la tua abilità, devi essere capace di non lasciarlo mai solo senza essere opprimente, devi proporre ogni giorno qualcosa che attragga la sua attenzione, distogliendolo da altre sirene.
Proprio come ad una fidanzata.

Ed è qui che emerge, ancora una volta, la necessità di un professionista esperto al tuo fianco che sappia valorizzare il tuo brand e decidere quando e come intervenire.

Ricordatelo, pazienza  e perseveranza sono le doti che fanno la differenza, alla lunga il lavoro, il buon lavoro, paga e se non ti farai demoralizzare dalle prime inevitabili delusioni, ad un certo punto cominceranno ad arrivare le soddisfazioni, conquisterai quella ragazza con cui stai uscendo o otterrai quel posto di lavoro per cui ti sei speso tanto. Oppure avrai venduto il tuo prodotto o servizio valorizzando ulteriormente il tuo Brand.

Domane e risposte

È difficile? Si, lo è tanto.

Ma si può fare? Certamente, tutto si può fare.

Ci vogliono coraggio e forza di volontà da unire a pazienza  e perseveranza, ci vuole l’aiuto di qualcuno con esperienza da vendere e la sensibilità giusta per capire quando è il momento di passare all’azione.

Si, si può fare… E allora, fallo!

MINI GUIDA AL PERSONAL BRANDING

Guida al Personal Branding – introduzione
STAI LEGGENDO La prima impressione è quella che conta
Valorizzare sé stessi per valorizzare il prodotto
Promuovere un brand online, un lavoro da professionisti
Salvare un Brand con il piano B
Professione Personal Branding Manager: consigli
L’azienda sei Tu, Tu rappresenti il tuo Brand
Personal Branding e coerenza: valori e principi
Personal Branding: non smettere mai di migliorarsi

(Visited 20 times, 1 visits today)