Protagonista della Tua Vita, del Tuo Lavoro, anche nel Web
sem seo
TechWeb Marketing

SEM e SEO: Sì o no?

Domande e risposte sui più comuni dubbi in materia di SEM e SEO
di Anna Fata

 

Il Search Engine Marketing è uno strumento eccellente di marketing perché a differenza delle tecniche tradizionali non si basa sull’interruzione. Grazie ad esso le informazioni appaiono sui motori di ricerca nel momento esatto in cui un potenziale cliente digita parole o frasi contenuti nei propri post.

Il Searche Engine Optimization è l’arte di ottimizzare parole e frasi contenute nei propri post affinché vengano trovati dai motori di ricerca così che il sito venga classificato il più in alto possibile nei risultati di ricerca naturali.

Il Search Engine Advertising, invece, si ha ogni volta in cui si paga per fare apparire una pubblicità sui motori di ricerca quando un potenziale cliente cerca parole o frasi contenute nell’annuncio.

Definiti i concetti, passiamo ad esaminare alcuni luoghi comuni su cui può valere la pena fare chiarezza:

 

E’ sufficiente produrre ottimi contenuti per avere un buon posizionamento sui motori di ricerca?
NO
Ottimi contenuti non servono a nulla se non vengono trovati dai potenziali clienti esattamente nel momento in cui ne hanno bisogno. Fattori importanti per gli algoritmi di ricerca sono: gli URL, il posizionamento di alcune parole chiave all’interno dei contenuti, il titolo, i tag, i metadati, i link in entrata e in uscita.

 

• Vale la pena pagare per apparire nelle pubblicità sui motori di ricerca?
SI
Le attività di marketing tradizionali, materiale cartaceo, pubblicità su radio, tv, periodici, fiere di settore, tendono ad essere molto costose e troppo generiche. Come tale finiscono col diventare dispersive. Con il digital marketing è possibile profilare e targettizzare gli utenti in modo molto specifico e mirato, monitorare la campagna adv in tempo reale ed apportare eventuali modifiche.

 

• Quando scrivo i contenuti è sufficiente pensare nell’ottica generica di un potenziale cliente?
NO
Prima di scrivere è fondamentale ascoltare e conoscere i potenziali lettori. A tal proposito può essere utile creare delle buyer personas, il più possibile personificate nelle caratteristiche fisiche, demografiche e nei bisogni da soddisfare. Solo a questo punto è possibile scrivere rivolgendosi direttamente a loro ed essere auspicabilmente utili.

 

• Sono utili parole e frasi chiave il più generiche possibili nei contenuti per attrarre potenziali clienti?
NO
Parole e frasi chiave generiche non sono quasi mai efficaci perché non rispecchiano il modo in cui le persone effettuano le loro ricerche. E’ possibile potenziare e pubblicizzare un numero ristretto di parole e frasi chiave con un target ampio per cercare di generare un grande numero di click, ma il vero successo deriva dal condurre i potenziali clienti direttamente ai contenuti di cui hanno bisogno con espressioni di ricerca molto specifiche.

 

• Nell’ideare un nome per la propria azienda o per un brand è sufficiente un ottimo sforzo creativo?
NO
Per ideare il nome di un logo o di un’azienda è fondamentale tenere presenti alcuni criteri che possono favorire la loro reperibilità sui motori di ricerca. E’ basilare, oltre ad uno sforzo creativo, fare una ricerca per verificare l’esistenza pregressa del nome ed eventualmente registrare il copyright. Stare attenti che il nome non sia troppo simile ai competitor, per evitare confusioni, non avvalersi di segni né simboli speciali (ad es.: #, @, %) perché non sono indicizzati facilmente dai motori di ricerca, fare il possibile per coltivare la propria unicità, testare i nomi con cura sui motori di ricerca prima di una eventuale adozione.

seo

(fonte immagine: Pixabay)

 

• E’ sufficiente un’ottima landing page per implementare un efficace programma di SEM?
NO
Le landing page devono essere accuratamente targettizzate per la buyer persona specifica a cui ci si desidera rivolgere. Sono l’ideale per scrivere call to action, offerte speciali, per raccontare la storia dell’organizzazione, per promuovere un nuovo prodotto o servizio, per fornire informazioni complete rispetto ad una news release. Le landing page sono fondamentali per generare e sviluppare interesse, convincimento nel potenziale cliente.

 

• Un valido programma pubblicitario deve inviare tutto il traffico sulla home page?
NO
E’ profondamente errato investire in un programma pubblicitario sui motori di ricerca che invia tutto il traffico solo sulla home page. L’home page, infatti, deve servire per molti pubblici, per cui come tale non può avere informazioni sufficienti per ogni espressione di ricerca.

 

• Nelle landing page sono utili le testimonianze dei clienti soddisfatti?
SI
Conoscere le esperienze di altri clienti soddisfatti stimola il processo di identificazione e di emulazione e può aiutare nel processo di vendita.

 

• Posso usare più di una call to action in una landing page?
SI
Poiché a priori non si può sapere cosa potrebbe interessare ad una persona, si può considerare la possibilità di utilizzarne più di una.

 

Se ti interessa come ottimizzare i contenuti del tuo sito ti può essere utile il libro:

MyWebIdentity – Aspetti psicosociologici dell’identità online”, Edizioni Psiconline

my web identity

 

(Visited 48 times, 1 visits today)

Lascia un commento